LABPRO MR - Software gestionale per magazzino reagenti

Gestione lotti, scadenze

Ordini fornitori

Modulo Base Magazzino Reagenti

Il Modulo Base gestisce il magazzino reagenti ed altri materiali di consumo e gli ordini a fornitori: gestione lotti articoli con scadenze, ordini a fornitori, riordino automatico articoli basato su scorta minima o punto di riordino, movimentazioni di magazzino per carichi, consumi, trasferimento di ubicazione e rettifiche, inventario e valorizzazione.

GUARDA IL VIDEO

Modulo Apparecchiature e Tarature

Il Modulo Apparecchiature e Tarature, ad integrazione del Modulo Base, gestisce l'anagrafica delle apparecchiature in uso nel laboratorio. Viene inoltre gestita la programmazione degli interventi sulle apparecchiature (tarature interne e/o esterne, interventi di manutenzione programmata ecc) e la registrazione di ogni intervento sulle apparecchiature (manutenzione non programmata, messa fuori uso ecc), emissione di Rapporti di Taratura interni, etichette dello stato di taratura e della messa fuori uso.

Assistenza clienti: un tecnico a portata di clic

La TELEASSISTENZA (accesso remoto alla postazione del cliente che richiede assistenza), è il mezzo che utilizziamo per l'erogazione di tutti i nostri servizi, dall'installazione del prodotto, corsi all'utente fino alle personalizzazioni delle reportistiche. Utilizziamo il software TeamViewer ®, che garantisce la massima sicurezza in materia di accessi al sistema non autorizzati.

Per maggiori informazioni in merito alla sicurezza degli accessi effettuati da remoto vi invitiamo a visionare il documento

 

Visualizza contratto assistenza

GUARDA IL VIDEO

La stampa delle etichette

I nostri prodotti permettono di creare delle etichette da stampare per varie finalità. Per il magazzino è prevista la stampa di Etichetta di identificazione lotto interno reagente da effettuarsi al momento del carico a magazzino. Dotandosi di lettore barcode gli operatori potranno richiamare il lotto leggendo l'etichetta...

APPROFONDIMENTI

Gestione sicurezza: utenti e autorizzazioni accesso

Le autorizzazioni di accesso e la registrazione di alcune attività sono previste dalla normativa ISO/IEC 17025 Requisiti generali per la competenza dei laboratori di prova e di taratura (punti 4.13.1.4 - 4.13.2). La gestione degli utenti che accedono all'applicativo ha implicazioni in varie fasi del software, in particolare: possono essere impostate delle restrizioni di accesso ai menù dell'applicativo in relazione alle autorizzazioni previste dal laboratorio....

APPROFONDIMENTI

Invio documenti per e-mail

A partire dalla versione 6C 011 è possibile inviare direttamente per e-mail qualsiasi documento stampabile con il software. L’invio per e-mail può essere fatto con modalità e funzionalità diverse in relazione al tipo di documento da inviare.

E' possibile sia l'invio generico di qualsiasi documento dalla funzione di anteprima di stampa, che l'invio di documenti specifici: Rapporti di prova, fatture, offerte, ordine a fornitore di magazzino, modulistica varia definita dall'utente ....

APPROFONDIMENTI

Anagrafiche reagenti

Anagrafica Articoli Magazzino

Articoli generici dei Reagenti e Materiali di consumo che vengono utilizzati dal laboratorio. Possono essere definiti i dati relativi alla SCORTA MASSIMA ed al PUNTO DI RIORDINO.

Punto di riordino (scorta minima) Il sistema mi segnalerà la necessità di riordinare al mio fornitore in fase di scarico del componente; avrò inoltre a disposizione le stampe di riordino articoli. Inoltre questo campo verrà utilizzato nella Generazione Automatica Ordini a Fornitori.

Scorta Massima Il dato verrà utilizzato in fase di Generazione Automatica Ordini a Fornitore per calcolare la quantità da acquistare.

Anagrafica articoli fornitori.

Articoli specifici acquistati con i dati relativi: produttore, fornitore, codice fornitore, confezionamento, tipologia di articolo, dati relativi a prezzi e sconti. Può essere definita la quantità minima di acquisto che verrà utilizzata nella fase di generazione automatica di ordine a fornitore. Ad ogni articolo fornitore può essere associata la scheda di sicurezza del fornitore che sarà richiamabile con un clic attraverso un collegamento ipertestuale. Le schede di sicurezza potranno quindi essere archiviate in modo sistematico e saranno immediatamente disponibili all'operatore nelle principali fasi di utilizzo del programma.

Altri Parametri

Per ogni articolo sarà possibile abilitare la gestione del lotto con possibilità di rendere obbligatoria la data di scadenza, disattivare l'articolo (se non più utilizzato, ma mantenendo le informazioni storiche),definire l'articolo preferenziale fra gli articoli alternativi

Ordini a fornitore

Emissione manuale ordini.

La compilazione si appoggia ai dati definiti nelle anagrafiche (dati anagrafici fornitore, condizioni di pagamento, codice articolo fornitore, confezionamento, prezzo lordo e sconto).

Generazione automatica degli ordini a fornitori.

Consente di creare gli ordini di acquisto del materiale con pochi passi, in base ai parametri impostati sugli articoli ed alle giacenze risultanti a magazzino. I dati che verranno considerati sono i seguenti :

PUNTO DI RIORDINO (A) = livello delle giacenza al raggiungimento del quale deve essere effettuato l'odine a fornitore;

GIACENZA DISPONIBILE (B) = livello delle giacenze attuali in ubicazioni disponibili;

QUANTITA' IN ORDINE DA RICEVERE (C) = verranno riportate le q.tà già ordinate a fornitore ad ancora da ricevere (righe non chiuse o annullate);

Se A è minore di B+C l'articolo verrà selezionato come da ordinare.

SCORTA MASSIMA (D) = Se impostato nei parametri il sistema mi proporrà in automatico l'acquisto della differenza fra la giacenza massima e la giacenza disponibile[ (D) - (B) ];

N° CONFEZIONI DA ORDINARE = è la quantità da ordinare arrotondata in eccesso per arrivare ad un multiplo intero del confezionamento di prodotto.

Carico a Fronte di Ordine.

All'arrivo della merce potrà essere fatto il carico in magazzino a fronte dell'ordine aperto.

Reportistiche

Fra le reportistiche disponibili segnaliamo le Stampe riordino articoli. Queste reportistiche consentono di confrontare le quantità in giacenza in magazzino con il punto di riordino impostato e di evidenziare gli articoli sottoscorta con le informazioni necessarie per procedere all'ordine al fornitore (fornitore, codice articolo, confezionamenti alternativi ecc). Nel caso in cui sia già stato emesso un ordine a fornitore a fronte del sottoscorta questo verrà visualizzato nella stampa.

Movimenti di magazzino

Dalla maschera dei movimenti di magazzino è possibile effettuare le seguenti operazioni:

CARICO = per gestire i carichi di articoli per i quali non è stato effettuato un ordine a fornitore;

SCARICO = per effettuare gli scarichi per consumi;

STAMPA ETICHETTE = per stampare o ristampare le etichette con codice a barre che consentono il riconoscimento del prodotto+lotto tramite lettura ottica;

RETTIFICA = per rettificare le giacenze effettive a seguito, ad esempio, di conta fisica delle stesse;

TRASFERIMENTO = per cambiare l'ubicazione della giacenza.

PREPARAZIONE INTERNA = per inserire un articolo a magazzino preparato internamente con contestuale scarico dei reagenti utilizzati nella preparazione

Lettura ottica barcode. Nell'effettuazione dei movimenti di magazzino e' possibile inoltre richiamare l'articolo anche da lettura ottica del barcode sia per il CODICE ARTICOLO FORNITORE (richiamando in questo caso la lista dei lotti presenti a magazzino per quel codice articolo) che per il LOTTO INTERNO (attribuito in fase di CARICO da ORDINE), richiamando in questo caso lo specifico lotto.

Segnalazioni per colore. In ogni tipologia di operazione sulla giacenza esistente accanto alla riga dell'articolo compare un simbolo colorato per indicare un'allerta all'operatore: Il colore ARANCIONE mi indica che il prodotto è sottoscorta; il colore ROSSO mi indica che il lotto è scaduto.

Reportistiche Stampe movimenti di magazzino. Selezionabili per: articolo /articolo fornitore /data /n° ordine fornitore /fornitore. Ottenibili con varie tipologie di ordinamento (es. per data, per articolo, per fornitore ecc)

Inventario fisico e valorizzazione

Inventario fisico.

Le procedure di inventario fisico degli articoli a magazzino potranno partire dalle stampe delle giacenze risultanti (anche a data e per ubicazione). Sarà possibile richiamare a video la lista completa delle giacenze esistenti con le quantità risultanti dal sistema ed inserire nella colonna a fianco la quantità effettivamente contata. Il software effettuerà in automatico le variazioni (in aumento o diminuzione) per aggiornare le giacenze alla quantità rilevata.

Chiusura di magazzino

La procedura di CHIUSURA DI MAGAZZINO ha 3 funzioni:

quella di VALORIZZARE le giacenze secondo una configurazione di costo scelta fra COSTO ULTIMO, COSTO MEDIO PONDERATO o FIFO (FIRST IN FIRST OUT);

quella di CONGELARE le giacenze ad una certa data (tipicamente fine anno) per velocizzare le procedure di calcolo delle giacenze attuali - che partiranno dall'ultima data di chiusura sommando e sottraendo i movimenti successivi;

quella di IMPEDIRE agli utenti di effettuare modifiche o nuovi movimenti in data antecedente alla chiusura (senza aver preventivamente annullato la chiusura).

Reportistiche

Stampe/interrogazioni giacenze di magazzino. Selezionabili per: articolo /articolo fornitore /linea di prodotto /gruppo /tipo /ubicazione. E' ottenibile anche la stampa delle giacenze per data di validità precedente (es. stampa di fine esercizio fiscale) Stampe scadenza lotti articoli. Si ottengono gli elenchi delle giacenze di magazzino con i dati sul lotto e la scadenza; sono selezionabili ed ordinabili per data scadenza ed evidenziano i lotti scaduti.

Anagrafica Apparecchiature

Tipi Apparecchiature e Campioni di riferimento.

Vengono definite le tipologie in uso nel laboratorio. Il tipo di apparecchiatura che potrà essere associato all'anagrafica analisi, ovvero quali apparecchiature sono utilizzate per l'esecuzione delle specifiche prove.

Anagrafica Apparecchiature e Campioni di riferimento.

L'anagrafica delle specifiche apparecchiature in uso nel laboratorio comprenderà le seguenti informazioni: Matricola Interna e Tipo apparecchiatura (dati obbligatori), Produttore, anno di costruzione, marca e modello, P/N (part number) e S/N (serial number), fornitore, data di acquisto e ubicazione (dati facoltativi), Certificato di Taratura (in corso di validità), Istruzioni di utilizzo ed eventuale link al Manuale d'uso del produttore, 10 campi utente per l'utilizzo discrezionale e parametrizzabile.

Altri parametri attribuibili.

Preferenziale = se fleggata preferenziale la matricola dell’apparecchiatura sarà abbinata in automatico alle prove sui campioni che utilizzano il Tipo Apparecchiatura. Sarà possibile fleggare una sola matricola come preferenziale all’interno di un tipo apparecchiatura.

Fuori servizio = se fleggata Fuori servizio l'apparecchiatura non potrà essere abbinata alle prove sui campioni che utilizzano il Tipo Apparecchiatura.

Programmazione tarature e altri interventi

Per ogni apparecchiatura e/o campione di riferimento sarà possibile definire un piano di interventi di varia natura: Tarature interne/esterne, Manutenzione interna/esterna, Controlli o altre tipologie di interventi definibili dall'utente stesso. Per ogni tipologia di intervento programmato sarà possibile definire: la frequenza (obbligatorio), eventuale fornitore intervento (per interventi esterni), l'utente responsabile intervento (interno), le istruzioni per l'effettuazione dell'intervento, il materiale di riferimento da utilizzarsi ed eventuale documentazione allegata con link ipertestuale, eventuali campioni di riferimento interni da utilizzarsi per l'intervento (di taratura) dell'apparecchiatura. Sono inoltre disponibili 10 campi utente per l'utilizzo discrezionale e parametrizzabile.

Misurazioni e formule di calcolo

Definizione misurazioni da effettuare. L'intervento definito sull'apparecchiatura potrà includere i dettagli/misurazioni previste; il valore di riferimento ( o valori nominali) e la misura della tolleranza accettata ed il tipo di tolleranza (valore assoluto o %), nonché le formule di calcolo da utilizzarsi nelle verifiche, fra cui: variazione standard (n) o (n-1), massimo, minimo ecc

Elenchi interventi programmati.

E' possibile estrarre gli interventi programmati da eseguirsi per data scadenza, anche filtrati per responsabile, fornitore, tipo intervento (es. taratura o manutenzione ecc). Si possono inoltre stampare i riepiloghi degli interventi previsti sia per data che per responsabile, con o senza dettagli di misurazione.

Registrazione interventi

Esecuzione interventi programmati.

La registrazione degli interventi programmati potrà essere fatta direttamente dall'estrazione degli interventi programmati da eseguirsi per data scadenza, anche filtrati per responsabile, fornitore, tipo intervento (es. taratura o manutenzione ecc). La registrazione degli interventi permetterà di indicare i dati relativi all'intervento eseguito, fra cui: 1. Dati Principali: Tipo Intervento e Matricola (obbligatori), fornitore , responsabile, Rapporto di Taratura esterno eventualmente associato, link al documento, esito dell'intervento (es. conforme o non conforme). 2. Riferimenti e istruzioni. Materiali di riferimento utilizzati ed istruzioni per l'esecuzione dell'intervento. 3. Dati Utente. 10 campi utente per l'utilizzo discrezionale e parametrizzabile. 4 . Note esito/Azioni correttive. Eventuali annotazioni sull'esito dell'intervento e/o azioni correttive da intraprendere (es. eseguire nuova taratura da centro esterno ecc).5. Campioni di riferimento interni. Qualora l'intervento di taratura preveda l'utilizzo di campioni di riferimento interni questi possono essere elencati nell'apposita scheda. Quando anche i campioni di riferimento interni prevedono l'esecuzione di interventi programmati (ISO/IEC 17025:2005- 5.6.3.1 Campioni di riferimento: Il laboratorio deve disporre di un programma e di una procedura per la taratura dei propri campioni di riferimento) l'utente viene avvertito della non conformità del campione di riferimento.

Registrazione altri interventi (non programmati).

Oltre alla registrazione di interventi programmati è possibile effettuare registrazione di altri interventi (es. manutenzione straordinaria, riparazioni a seguito di guasti ecc). Anche in questo caso potranno essere inseriti tutte le informazioni sull'intervento effettuato sopra descritte.

Registrazione misurazioni effettuate

Nella fase di esecuzione dell'intervento (es. taratura) è possibile rilevare le misurazioni effettuate. Qualora sia stato indicato anche un valore di riferimento verrà effettuato il confronto fra il valore rilevato ed il valore atteso +/_ la tolleranza accettata, se indicata. Il valore fuori tolleranza verrà segnalato all'utente ed evidenziato in rosso.

Etichette, schede apparecchiature e altri report

Etichette Apparecchiature.

Potranno essere stampate sia le etichette che segnalano il Fuori servizio che le etichette relative allo stato di taratura (data ultima taratura e scadenza successiva).

Scheda Apparecchiatura.

Riporterà tutte le informazioni relative all'apparecchiatura (dati anagrafici, istruzioni di utilizzo ecc..) e la programmazione delle tarature e degli altri interventi previsti sull'apparecchiatura (data ultimo intervento effettuato, frequenza prevista, data prossimo intervento, istruzioni e altri dettagli).

Elenco Apparecchiature in uso.

Riporterà sinteticamente tutte le apparecchiature definite dal laboratorio con le seguenti informazioni: Tipo Apparecchiatura, Codice Identificativo, Marca e Modello, Produttore, Data di Acquisto, Interventi Programmati, Data ultimo Intervento, Frequenza prevista e Data prossimo Intervento.

Elenco Apparecchiature con Analisi associate.

Elenco anagrafico delle apparecchiature con l'elencazione delle analisi/prove per cui le apparecchiature sono utilizzate. E' possibile selezionare solo le apparecchiature utilizzate per eseguire prove oggetto di accreditamento Accredia.

 

 

Sei interessato ad uno dei nostri prodotti?

Vuoi ricevere il materiale illustrativo ed il listino prezzi, essere contattato da un funzionario commerciale o fare una DEMO del prodotto via WEB?

 

RICHIEDI INFO PRODOTTO